Ecobonus 65% verso il 2016

La Legge di stabilità, in discussione già da un pò, ma la cui approvazione avverrà, probabilmente, a fine anno, lascia ben sperare per Ecobonus e detrazioni per interventi edilizi.

Sul lato Ecobonus del 65%, le detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici saranno prorogate al 31 dicembre 2016, come specificato nell’art.1, comma 41, lettera a) nella Bozza di Legge di Stabilità 2016. Sempre nella stessa bozza vengono confermati i tetti massimi di risparmio ottenibile (100.000, 60.000 e 30.000 euro a seconda dell’intervento realizzato). Un emendamento prevede la possibilità per i condomìni di cedere l’Ecobonus alle imprese che effettuano i lavori di efficientamento energetico: in tal modo i condomìni clienti potrebbero usufruire immediatamente di uno sconto. Una soluzione più vantaggiosa rispetto a quella attuale che prevede la suddivisione tra tutti i condòmini dell’importo da detrarre, che poi viene rimborsato in dieci anni...

Si propina all'orizzonte la estensione dell'Ecobonus alle spese sostenute per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di sistemi domotici cioè di “dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative”. In pratica sistemi che automatizzano le funzioni di tutti gli impianti presenti in un'abitazione migliorando ed ottimizzandone le prestazioni per aumentare i livelli di vivibilità, di comfort e di sicurezza all’interno degli ambienti. 

Infine si parla di un credito di imposta, nel 2016, per le persone fisiche che, al di fuori della loro attività di lavoro autonomo, installano sistemi di videosorveglianza digitale o di allarme. Anche se le modalità applicative dovranno essere definite in dettaglio con un apposito decreto ministeriale, si parla di uno stanziamento di 15 milioni di euro.